The Crew : Calling all Units – Mini Review   Aggiornato recentemente!


The Crew era partito in sordina è innegabile, ma Ubisoft non è casa che si lascia scoraggiare da piccoli fallimenti, infatti è riuscita a far crescere il titolo tanto che oggi conta oltre 5 milioni di giocatori. Un successo indubbiamente legato alla formula proposta da Ivory Tower e Ubisoft Reflections, che hanno deciso di rinunciare al realismo per dare al gioco una forte connotazione arcade, mettendo per altro a disposizione una mappa immensa e un apprezzabile parterre di auto.

A rendere The Crew variegato è il DLC arrivato in questi giorni con attività che crescono e che garantiscono divertimento aggiuntivo. L’aggiornamento e’stato rilasciato  il 29 novembre su PC, Xbox One e PlayStation 4.

Calling All Units, questo il nome dell’espansione, porta con sé una dozzina di nuove missioni single-player da giocare nei panni dell’agente federale Zoe Winters e una nuova modalità multiplayer chiaramente ispirata al classico “guardie e ladri”.  Quest’ultima permette ai giocatori di vestire sia i panni degli inseguitori sia quelli degli inseguiti: i primi dovranno rubare delle casse e consegnarle in un punto stabilito, i secondi invece dovranno impedirlo a tutti i costi.

the crew calling of units

 

Se vi state già immaginando un noioso scenario basato su speronamenti e repentini cambi di strada vi sbagliate. A disposizione di poliziotti e criminali ci sono diversi strumenti che renderanno la competizione interessante. I ladri di casse saranno ad esempio muniti di granate accecanti che bloccheranno la visione della strada alle forze dell’ordine, mentre quest’ultime potranno usare gli impulsi elettromagnetici per minare il vostro controllo dell’auto. Per evitare poi che tutto si riduca ad uno scontro 1 vs 1 sono state adottate due misure differenti: da un lato infatti c’è l’agguerritissima intelligenza artificiale che andrà ad ingrossare le fila della polizia, mentre dell’altro troviamo la possibilità di avvicinarci ai compagni o agli avversari premendo semplicemente un tasto. 

Calling All Units non è qualcosa per cui gridare al miracolo; l’idea non è poi così originale e la quantità di contenuti aggiunti sembra essere inferiore rispetto a quella presente in Wild Run. Il nuovo DLC però compensa questi limiti con un multiplayer che sembra destinato a regalarci ore di divertimento, a mettere alla prova le nostre abilità e a farci rivivere l’adrenalinica magia del tradizionale “guardie e ladri”.

 

 

Lascia un commento