XENOBLADE CHRONICLES X NEO LOS ANGELES


NEO LOS ANGELES

Procedendo lungo la strada maestra (occhio a non cadere di sotto in alcuni punti, se dovesse succedere affidatevi sempre alla mini-mappa o alla Hopper Camera per ritrovare il sentiero corretto) raggiungiamo piuttosto in fretta la pianura antistante l’ingresso della colonia umana, però immancabilmente capita un imprevisto… Ecco dal nulla sbucare fuori tre Grexes con movenze minacciose: Elma senza scomporsi espone la necessità di eliminarli. E sul serio non vi è bisogno di agitarsi, lo scontro è meno arduo di quanto all’inizio possa sembrare e a questo punto ormai dovreste essere pratici col sistema di combattimento. Una volta eliminata la minaccia, possiamo finalmente entrare a NLA completando il prologo.
Sorvoliamo sui seguenti filmati (ma comunque consigliamo caldamente di ascoltare, offrono tutti dettagli che in futuro nella trama torneranno in qualche modo) e spostamenti (basta semplicemente seguire le indicazioni) che conducono prima a fare conoscenza della geniale ragazzina Lin (che entra a far parte della squadra) e poi al Distretto Amministrativo con il Segretario della Difesa Nagi che spiega il ruolo dell’organizzazione para-militare B.L.A.D.E. come garanti della sopravvivenza dell’umanità, avente come primo obiettivo la ricerca di altre Capsule Vitali come quella in cui ci siamo risvegliati noi all’inizio del gioco. Questi avvenimenti occupano tutto il Capitolo 1.
Dopo aver completato il Capitolo 1, per proseguire con il Capitolo 2 dobbiamo fare ritorno alla Caserma Blade, però è opportuno spiegare come sia strutturata, adesso che è possibile al suo interno muoversi liberamente, questa cittadina in cui sono racchiuse le ultime speranze del genere umano.

vd4ejLm Panoramica di NLA
Neo Los Angeles, si vede con chiarezza, è ancora un cantiere aperto, con molte zone che stanno venendo ricostruite ed ampliate nel momento in cui le visitiamo. Rende sul serio l’idea di uno sforzo di riconquista della vita perduta sulla Terra, con molti abitanti indaffarati in varie faccende. Risulta suddivisa, in modo piuttosto marcato, in 5 zone diverse: la Zona Amministrativa di cui sopra, sede dei Blade e del governo della città; la Zona Commerciale, ospitante le varie società e bar/ristoranti per lo svago dei cittadini; la Zona Residenzialecontenente le abitazioni dei cittadini e qualche centro pubblico di aggregazione; la Zona Industriale, luogo della creazione degli armamenti dei Blade e le loro sperimentazioni; infine la Zona in costruzione che è praticamente un “deposito” del Distretto Industriale.
La prima dritta che possiamo impartirvi, inaspettatamente, è la stessa che vale per Mira: esplorate il più possibile (anche perché se dovessimo mai cadere di sotto sono presenti un buon numero di tubi e scalette per risalire). Qui ovviamente non avremo scorci mozzafiato da immortalare o luoghi segreti e misteriosi in cui imbatterci; tuttavia, saremo messi davanti a una grandissima quantità di storie diverse da ascoltare da parte dei moltissimi (oltre un centinaio) di abitanti e i loro problemi da risolvere. Ogni volta che incontriamo un personaggio nuovo, egli viene inserito nel Diagramma Intesa (anche questo accessibile dal menu +), una sorta di enorme raccoglitore di persone in cui ognuna viene collegata con altre con cui abbia una relazione. Come fare a scoprire le relazioni tra i personaggi? Semplicemente conversandoci insieme (infatti dobbiamo scegliere sempre le due opzioni disponibili, Domanda e Parla), nel caso in cui ci raccontino di qualcuno che ancora non abbiamo incontrato il legame viene comunque salvato andando a mettere un punto di domanda al posto della foto del mancante. Insomma è impossibile non affezionarsi a qualcuno di questi, spesso curiosi, caratteri. Qualcuno, in futuro, potrebbe offrirvi una missione o addirittura offrirsi di combattere al vostro fianco, quindi cercate di fare la conoscenza di più persone possibili!

vd4ejLm Negozi e Terminali della Zona Amministrativa
Come avrete intuito, il settore per noi combattenti in erba più importante resta quello Amministrativo: sono ivi infatti locati i terminali che permettono ai membri del Blade di accettare le missioni semplici da parte dei cittadini (quelle di caccia e raccolta sostanzialmente) e quelli che permettono di comprare i più disparati pezzi di equipaggiamento.
Dal terminale d’acquisto potrete infatti procurarvi armi e armature spendendo Fondi, che accumulerete completando missioni o vendendo oggetti inutilizzati.

vd4ejLm Gestione dell’equipaggiamento
L’equipaggiamento si divide nelle due armi mischia e distanza, un copricapo, un’armatura per il torso, due bracciali e una corazza per le gambe. Ogni pezzo ha determinate proprietà che potete verificare sempre prima di acquistare.
Dagli effetti secondari più disparati (detti Specialità), alcuni potrebbero semplicemente aumentare le vostre statistiche offensive, mentre altri fornirvi bonus più o meno succosi. Oltre ad aumentare la vostra Difesa generale, il valore difensivo del vostro personaggio è molto più complesso di così: Vi ricordate degli Elementi, ovvero le proprietà legate agli attacchi? Un determinato assetto difensivo potrebbe rivelarsi più indicato per contrastarne uno ma più scoperto contro un altro. Vi invito a leggere il punto dedicato, infatti, agli Elementi per farvi un’idea del concetto, sappiate tuttavia che non è fondamentale nelle prime battute del gioco preoccuparvi anche dei valori di Resistenza.
Avete acquistato un pezzo molto potente ma che non vi piace esteticamente? Non si abbina al resto dell’armatura? Nessun problema!
Nella schermata Equipaggiamento, premendo X potrete accedere alla voce Equip. Moda.

Qui potrete impostare un pezzo di equipaggiamento il cui aspetto andrà a mostrarsi sopra quello che avrete effettivamente equipaggiato.
In parole povere, andrete a modificare l’aspetto di un pezzo di equipaggiamento usando quello di un altro pezzo, ma lasciando intoccate le statistiche del primo.
Se avete addosso un Ryg Battaglia ma volete la vostra Camicia Superstite, andate a equipaggiare quest’ultima nello slot torso dell’Equip Moda. E il gioco è fatto, in questo modo non dovrete più sacrificare l’impatto estetico in favore della forza bruta. Perché tutti noi teniamo a far apparire il nostro avatar per bene, no?