0

In questa domenica soleggiata, dopo avervi parlato di FRINGE, vi proponiamo il terzo capitolo della rubrica “La serie che non ti aspetti”, dedicato a Lie to me.

 

Lie to me – TRAMA GENERALE

Lie to me è una serie televisiva nata dagli stessi produttori della ben più famosa serie 24. Prodotta da FOX, è stata cancellata nel 2011 dopo sole 3 stagioni. La storia vede protagonista il dottor Cal Lightman, uno degli scienziati più grandi del mondo ed esperto di Cinesica, cioè la scienza che studia la mimica facciale. Nel corso dei suoi studi egli ha infatti scoperto delle “microespressioni” segni inequivocabili mandati dal corpo e incontrollabili che esprimono il vero stato d’animo di una persona. Il che rende il dottor Lightman in grado di capire quando una persona mente. Così mette questa sua abilità al servizio della giustizia, attraverso il Lightman Group e collaborando con l’FBI ed è da qui che scaturiscono le vicende della serie.

 

Lie to me – LA BRUSCA CANCELLAZIONE

La serie è partita bene, ottenendo conferme per una seconda e una terza stagione. Eppure, nonotante un indice di gradimento del 95% e un ottimo share, la serie è stata improvvisamente cancellata nel maggio 2011, quando la terza stagione aveva già 13 episodi. In quel periodo la FOX non cancellò solo Lie to me. Lo stesso destino toccò anche ad altre serie come Human Target e Chicago Code.

 

Si tratta di un vero e proprio passo falso per la FOX, che ha rinunciato a un progetto dal potenziale immenso. Sia per la grande interpretazione del personaggio da parte di Tim Roth (non nuovo all’interpretazione di personaggi dalla personalità particolare) che per una storia che poteva essere sicuramente sviluppata meglio. In ogni caso la serie vale la visione. Per cui se siete amanti del dramma e dei trhiller psicologici allora questa serie fa per voi.

 

Per questo articolo è tutto gente, l’appuntamento è per il prossimo fine settimana con un nuovo capitolo de “La serie che non ti aspetti”.

Aiutateci a crescere con un like :

Articoli Correlati

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.