Crea sito

Ok Mario Kart è quel gioco che ha segnato generazioni su generazioni e ci ha accompagnato negl’anni anche con l’ultimo arrivato su Nintendo Switch, ma Mario Kart VR è una novità pazzesca.

All’inizio quando ho letto la notizia non ci credevo. O meglio, ormai la tecnologia ha fatto passi in avanti, sono arrivati i modelli di realtà virtuale e si iniziano a vedere i primi giochi ben fatti per questo tipo di applicazione nel mondo videoludico.

Ho fatto ricerche su internet, mi sonlo informato tramite siti giapponesi e ho visto video su video per capire se era una cosa reale o solo un fake che girano sulla rete, ebbene è vero. La Bandai Namco lo ha portato nelle proprie sale gioco con tanto di kart e di ventilatori che ti sparano in faccia l’aria, e in base alla velocità che si raggiunge l’aria aumenta per farci sentire proprio come se stessimo all’interno della pista.

Vedere Bowser in VR fa paura, e non poco! La differenza di taglia con Mario si vede e come. Gli spuntoni appuntiti sono una minaccia, e se quando si gioca sulla Switch andargli a sbattere non è un problema, io ci pensereei due volte prima di “sfidarlo” ora.

Una volta indossato il VR di HTC ed essere entrati nell kart, abbassando lo sguardo ci si può vedere le mani impugnare lo sterzo nel gioco, abbassando ancora di più lo sguardo si noteranno i piedi del personaggio scelto, e in caso si scelga come personaggio Yoshi noterete anche il suo enorme nasone verde. Un’altra chicca è il metodo in cui si prendono gli oggetti da utilizzare in gioco e come utilizzarli. Insieme al VR si indoserranno degl’appositi quanti collgati al VR HTC. 

Scordatevi le scatole sparse per il tracciato, adesso gli oggetti saranno appesi a dei palloncini, una vota sotto basterà alzare la mano per impugnarlo. Per usare l’oggetto bisognerà usare la stessa mano. Se abbiamo un guscio ad esempio, ci basterà fare un movimento con la mano come se stessimo lanciando veramente il guscio. Se abbiamo una banana per lanciarla alle nostre spalle dovremmo fare un movimento con il braccio all’indietro. Gli oggetti andranno nella direzione che avete scelto come punto di lancio, quindi siate ben cordinati!

Come detto per Bowser, la differenza di taglia si nota, ad esempio i Twomp saranno veramente enormi blocchi che si schianteranno al suolo e l’impianto idraulico posto sotto il kart vibrerà!

Parlando della corsa sarà un vero e propio luna park! Gente sparata fuori dal tracciato, e se si viene colpiti la visuale del kart si girerà e sobbalzerà. Chi l’ha provato mi ha fatto sapere che non ha avuto problemi di nausea, ed è un ottima notizia questa.

Nonostante è stato sviluppato da Bandai Namco, Nintendo ha affiancato lo sviluppo cambiando anche alcune cose per fare in modo che la sensazione di realtà fosse veramente percepibili dai giocatori in Mario Kart in VR.

Si può giocare fino a quattro giocatori e al momento c’è una sola pista a disposizione.

Sperando che la Nintendo porti un suo visore per la realtà virtuale su Switch io vado a prenotare un biglietto per il Giappone a gustarmi questa novità!

By Echo

Lascia un commento