Un tour esclusivo che farà rivivere le emozioni di uno dei videogiochi più di successo del momento

In un’epoca nella quale il virtuale prende spesso il sopravvento sul reale, a ZOOM Torino c’è un cambio
di prospettiva: il mondo del gaming virtuale viene riportato alla realtà.
Un’inversione che porta i più giovani a contatto con la natura e a scoprire i valori delle specie animali in
una trasposizione alla vita vera, partendo proprio dalle atmosfere e dai personaggi di un videogioco.
Nei weekend di settembre, il mondo di Animal Crossing , uno dei titoli più di successo sviluppato da
Nintendo a partire dal 2001 e oggi arrivato ad essere, con New Horizons 2 , il 5° della serie disponibile
su console Nintendo Switch, trova al bioparco ZOOM una connessione con la realtà.
Due mondi, all’apparenza così differenti tra loro, ma che si sono incontrati, per caso, a giugno all’arrivo
di una coppia di alpaca a ZOOM da un parco olandese.

4oCzPAE

Come sempre è stato chiesto ai visitatori e followers di segnalare i nomi per i nuovi arrivati e, quasi
all’unanimità, sono stati suggeriti “Alpaca & Merino”. Un risultato che ha lasciato esterrefatti tutti al
parco. Un evento del genere non si era davvero mai verificato in 10 anni. I keeper addetti ai due nuovi
ospiti si sono subito documentati sul perché questi due nomi fossero stati scelti da cosi tante persone
e… hanno scoperto che esistono già un “Alpaca & Merino” e sono due degli animali protagonisti del
videogioco più di successo del momento: Animal Crossing: New Horizons. Con oltre 13 milioni di
copie vendute, questa coinvolgente avventura all’insegna della tranquillità è riuscita ad appassionare i
giocatori di tutto il mondo, che hanno potuto iniziare una nuova vita su un’isola deserta virtuale,
sbizzarrendosi con arredi e personalizzazioni in compagnia di tantissime specie animali.
“Dopo i lunghi mesi di lockdown, durante i quali non siamo stati silenti, ovvero abbiamo proposto
numerosi contenuti via web, a giugno abbiamo finalmente potuto, però, ospitare i due alpaca che erano
in previsione già a inizio stagione (marzo, ma ovviamente non erano autorizzati spostamenti o viaggi) –
dichiara Filippo Saccà, direttore del bioparco ZOOM – e abbiamo pensato di coinvolgere gli utenti nella
scelta del nome. In realtà avremmo dovuto ospitare due maschi, ma quando la nostra veterinaria Sara
Piga ha scoperto che i due esemplari erano inseparabili, non si è assolutamente sentita di separarli. Il
nostro lavoro – conclude Saccà – è sempre scienza e cuore.”
È stato così il destino a far incontrare ZOOM Torino e Nintendo e da quell’incontro far nascere una
sinergia speciale che ha creato un progetto divertente e stimolante che crea un link tra i personaggi
virtuali e gli animali reali offrendo un tour esclusivo del bioparco per un incontro ravvicinato con le
specie protagoniste del videogioco, per un interessante, e mai realizzato prima, parallelismo tra natura
e virtuale alla ricerca di similitudini e analogie tra gli esseri antropomorfi che vivono sull’isola di Animal
Crossing: New Horizons e quelli ospitati alle porte di Torino.
Si inizia ovviamente sul web dove il bioparco pubblicherà divertenti video che racconteranno
parallelismi e differenze tra i personaggi del gioco, le specie analoghe sono infatti più di 20 (tra cui tigri,
giraffe, lontre, rinoceronti, ippopotami e pinguini) e gli esemplari ospitati, anche loro con caratteristiche
precise e identificanti, per poi tradursi anche nella realtà con il tour speciale “Animal Crossing
@ZOOM” che darà a visitatori e a tutti gli appassionati del titolo la possibilità di immergersi nel mondo
di Animal Crossing e vedere a pochi metri di distanza e in versione “reale” i suoi protagonisti. Un
keeper, che accompagnerà il gruppo tra gli habitat del parco svelerà per ogni specie caratteristiche,
segreti e curiosità, andando a creare corrispondenze di atteggiamenti e attitudini tra gli animali del
videogame e gli stessi in natura.

Come in New Horizons, dove dirige il Museo e studia le specie animali, anche a ZOOM sarà il gufo,
Blatero nel gioco e Otto al parco, insieme al suo falconiere, ad accogliere gli ospiti per presentare il
viaggio che li aspetta e le specie che conosceranno e accompagnarli al primo incontro, quello proprio
con Alpaca & Merino, per poi lasciarli liberi di andare a scoprire e a vedere da vicino anche aquile,
cammelli, canguri, capre, giraffe, ippopotami, lontre, pellicani, pinguini, rinoceronti, scimmie, tartarughe
e tigri, proprio come accade sull’isola di Animal Crossing. Non mancherà neanche la visita al Dodo, che
nel bioparco viene omaggiato nel Cimitero delle Specie Estinte.

Ma chi sono Alpaca e Merino?
Alpaca e Merino sono, innanzitutto, i due personaggi della serie Nintendo da cui è nata l’idea del tour.
Merino è un’alpaca azzurra. Artigiano professionista a cui piace ristrutturare mobili, è molto fiero delle
sue abilità, ha un carattere piuttosto scorbutico ed è particolarmente geloso della moglie anche se spesso sa essere anche molto umoristico.
Sua moglie, Alpaca, è rosa e gestisce insieme a lui il negozio delle pulci Ricicla e Ricrea. In Animal Crossing: New Horizons, questi due innamoratissimi personaggi hanno deciso di convolare a nozze, dando così la possibilità ai giocatori di divertirsi organizzando dei set fotografici a tema. Insomma, proprio come le loro controparti reali, sono davvero due dolcissimi alpaca inseparabili!

Al Bioparco ZOOM, invece, sono una coppia, inseparabile, di giovani alpaca di 1 anno. Merino, il più giovane, è un pò; timoroso e considera Alpaca la sua guida e il suo punto di riferimento. Quando si trovano a dover esplorare qualcosa di nuovo, che sia un nuovo spazio, un nuovo keeper che cerca di fare amicizia, o un nuovo alimento, Merino si fa scudo dietro ad Alpaca e lascia che sia lei, la più curiosa e coraggiosa, a fare il primo passo.

Entrambi hanno un carattere prudente e sono molto docili. Merino però, come nel videogioco, è anche molto geloso della sua Alpaca.

Lascia un commento