Crea sito

Non sappiamo ancora quando uscirà, ma nel frattempo abbiamo a disposizione nuove informazioni sul prossimo God of War.

I colleghi di Game Informer si sono recati negli studi di Sony Santa Monica per intervistare gli addetti ai lavori. Tra questi c’è il direttore Corey Balrog che ha spiegato che la serie potrebbe seguire le orme di brand importanti come Assassin’s Creed ed esplorare miti e leggende di altre culture.

I giochi con mitologia greca sono stati l’epoca “greca” di God of War. In seguito, la mitologia con cui la serie si rapportata è diventata quella norrena. Ma potremmo finire anche con l’esplorare la mitologia egizia e maya e molto altro ancora.

Il CEO degli studios, Shannon Studstill, ha raccontato poi delle discussioni con Sony sui cambiamenti drastici necessari per svecchiare la serie.

Quello che è diventato chiaro per me era che stavamo assistendo a un calo di popolarità del franchise di God of War. Stava diventando vecchio. La storia di Kratos che diventa un potentissimo guerriero, credo che le persone iniziassero a dire “E ora?”. Ho capito che, per reinventare la serie, molte cose dovevano cambiare.

God of War

Per quanto riguarda il gameplay, il combat system ci viene descritto come meno caotico rispetto al passato ma bisognerà prestare molta attenzione ai nemici che ci troveremo di fronte. Alcuni di essi, infatti, saranno più resistenti ai colpi dell’ascia Leviathan di Kratos mentre altri saranno più difficili da stordire.
Dunque una buona strategia sarà la chiave del successo nei combattimenti.

Sempre riguardo gli equipaggiamenti di Kratos, l’ascia Leviathan può essere utilizzata per congelare i nemici e richiamarla a sé (come Thor con il suo martello) dopo averla scagliata contro qualche creatura mentre lo scudo avrà sia una funzione difensiva che offensiva.

Passiamo ora ad Atreus, il figlio di Kratos, che rappresenta un’estensione del moveset del padre in quanto può attaccare autonomamente i nemici con le sue frecce oppure eseguire attacchi a comando in grado di stordire i nemici per un breve periodo dando a Kratos la possibilità di finirli.

Le ultime informazioni riguardano un sistema di crafting, di cui però non è stato svelato nulla, e l’esplorazione che limiterà parzialmente i movimenti di Kratos in quanto non saranno previsti salti e nuotate, quest’ultime sostituite da sezioni in barca.

Cosa ne pensate di questo God of War, in arrivo nel corso del 2018 su PS4?

 

FONTE

Il combat system e le armi che accompagneranno Kratos
Aperto il pre-order sul PS Store

Lascia un commento