Crea sito
Huntdown, il debutto su Pc e console

Il momento è arrivato, è tempo di uccidere! Huntdown debutta su Pc e console il 12 maggio

Sfonda i crani dei delinquenti, falli esplodere e riducili in poltiglia in questo entusiasmante sparatutto ricco di azione. Dai creatori di Goat Simulator arriva un arcade a scorrimento in pixel-art di chiara ispirazione anni ‘80 per PC, Xbox One, PS4 e Switch!

Guarda qui il trailer di Huntdown

Coffee Stain Publishing e Easy Trigger Games sono lieti di annunciare che Huntdown, lo sparatutto in pixel-art ispirato agli anni ‘80 che vede protagonisti tre spietati cacciatori di taglie, arriverà sugli schermi dei giocatori il 12 maggio. Il gioco a piattaforme a 16 bit verrà rilasciato per PS4, Xbox One, Switch e PC esclusivamente sull’Epic Games Store, e offrirà ai giocatori la possibilità di andare a caccia e fare baldoria in co-op locale o in solitaria. Ambientato in un futuro distopico in cui sadici criminali la fanno da padroni mentre la polizia se la dà a gambe, solo tre leggendari cacciatori di taglie hanno l’arsenale e l’istinto assassino necessari per riappropriarsi della città e liberarla da corruzione e crimine.

mY8dnvZ

Ispirato ai film d’azione e alla cultura pop degli anni ’80 con un tocco di grinta e violenza in più, Huntdown è un arcade a scorrimento old-school pensato per il cacciatore di taglie moderno. Il frenetico platform presenta una vivace grafica in pixel-art a 16 bit e animazioni disegnate a mano, il tutto abbinato a un gameplay fluido ricco di azione a 60 FPS e a un’epica colonna sonora anni ’80 che unisce dark, synth commerciale, hard rock ed electro per ben 20 stratosferici livelli.

Caratteristiche principali:

  •  Co-op in locale a due giocatori

Tre leggendari cacciatori di taglie da impersonare:

  • Anna Conda: ex commando ed esperta di armi. Un cannone a briglia sciolta addestrato a uccidere senza pietà.
  • John Sawyer: poliziotto delle forze speciali che si è lasciato la legge alle spalle. Questo veterano ha perso così tanti arti in combattimento che ora è un mezzo cyborg.
  • Mow Man: droide da ricognizione modificato, trafugato e potenziato con un software proibito. Commercia persone in cambio di denaro sonante.
  • 20 livelli: scenari urbani anni ’80 sudici, disseminati di luci al neon e graffiti da ripulire, ognuno con il proprio malfamato boss da far fuori e una ricompensa da riscuotere.

Gang uniche da sterminare:

  • Hoodlum Dolls: violenti punk scatenati in continua lotta contro le smidollate autorità
  • Misconducts: banda di hooligan senza freni, esperta di rapine ed estorsioni con un debole per gli esplosivi
  • The Heatseekers: motociclisti assassini. Banditi rockettari che si ispirano ai centurioni dell’antica Roma
  • NO.1 Suspects: maestri di disciplina e crimine organizzato. Esperti di arti marziali, questi psicopatici controllano la notte tramite i loro casinò e discoteche
  • Scegli la tua arma: confisca mitragliatrici, pistole laser, katana, granate e altro ancora per rivolgerle contro i loro proprietari. Accoltella, spara e fatti strada a colpi di esplosioni per le orde di gang e boss, e non dimenticare di riscuotere le ricompense!

Rw2sZrY

“Huntdown è un omaggio moderno ai giochi arcade e film d’azione dei mitici anni ‘80. Molti associano quella decade a un periodo di ottimismo e di personaggi abbronzati in smoking bianchi alla guida di una Ferrari Testarossa sullo sfondo di un tramonto infuocato. Non è il caso di Huntdown. Volevamo trasmettere la grinta dell’epoca, ispirandoci principalmente a colossal del calibro di Bladerunner, RoboCop e Terminator”, afferma Tommy Gustafsson, co-fondatore, autore e direttore di Easy Trigger Games.

“Il gioco ha iniziato a prendere forma ripensando alle vecchie console con cui siamo cresciuti e a come da allora molte delle migliori funzionalità di quei giochi siano state perse o accantonate dagli sviluppatori. Abbiamo quindi stilato un elenco di queste funzionalità e definito un piano per la creazione di Huntdown”, commenta Andreas Rehnberg, co-fondatore e responsabile programmatore di Easy Trigger Games.

“Huntdown è un progetto molto speciale per noi trattandosi del primo gioco che porta la nostra firma in veste di editori, quando nel 2017 ci siamo ampliati. All’inizio pensavamo di lanciarlo nel 2018, ma Easy Trigger continuava a proporci queste fantastiche idee per il gioco e non abbiamo potuto ignorarle”, afferma Anton Westbergh, CEO e co-fondatore di Coffee Stain. “Il processo di sviluppo è stato molto meticoloso; se nel 2017 pensavamo che il gioco fosse praticamente perfetto, immagina quanto lo adoriamo ora”.

Preordina ora su PC, Xbox One e Switch.

Lascia un commento