Crea sito

Domenica è terminata la nona edizione del Milan Games Week, La più importante manifestazione italiana del videogioco, tenutasi da venerdì 27 settembre a domenica 29 settembre 2019 a Fiera Milano Rho.

I tre giorni sono stati ricchi di incontri con vari ospiti quali Cicciogamer, Valentina Vignali che ha sfidato alcuni ragazzi con dei tiri a canestro per sponsorizzare NBA 2K20 , Favij nello stand del famoso gioco di carte UNO e Giorgio Pow3r allo stand di Fortnite e cantanti  conosciuti come Shade e prossimi ad una rampa di lancio come Random . Vari tornei come quelli di motogp 2019 sponsorizzato da Tim Games, Uno e Forntite.

 

rRT22h8

L’evento è cresciuto ulteriormente rispetto alle edizioni precedenti contando oltre 150 espositori e 60 titoli presentati, 20 in anteprima. Oltre allo sponsor Tim Games c’erano pure Intesa San Paolo e Radio 105 risaltando gli eSports.

 

0zTdFVs

Sebbene gli stand siano aumentati rispetto agli anni scorsi, io personalmente ho notato un vuoto per quanto riguarda gli stand di videogames, dato che si parla di una manifestazione a tema ludico e Videoludico non vedo il motivo per cui dare l’esclusiva a Gamestop , che ha fatto buone offerte (qualche sconto interessante per i preorder e su qualche videogioco), ma oltre questa grande catena , che occupava gran parte di un padiglione…… il vuoto… c’erano più stand che vendevano cibo, birra e funko pop anziché videogiochi.

Lo stand di Gamestop era strutturato bene per quanto riguarda l’organizzazione, in modo tale da evitare furti ma anche lunghe code (cosa che invece avevo testato due anni fa quando ho atteso più di 40 minuti prima di poter entrare), però il fatto di dover arrivare li diretto alla cassa e saper già cosa volevo, anziché guardare gli scaffali ricchi di oggetti non mi piace, anche se è vero che molte persone si recavano da Gamestop esclusivamente per alcune offerte.

 

Oltre quelli già citati, c’erano vari videogiochi da provare , esempio Luigi’s Mansion 3,  nioh2 ,ho avuto la possibilità di provare alcuni titoli, dai più recenti quali Borderlands 3 ad alcuni in attesa di uscire come Just dance 2020 ad altri usciti qualche mese fa come Moto gp2019 e God of war , è stato un peccato che, nonostante i nostri inviti stampa, che ci sono stati dati e per i quali ringraziamo gli organizzatori, non abbiamo avuto la possibilità di saltare la fila.

Delusione per quanto riguarda lo stand di Cyberpunk , che per la grande fila fatta , all’interno di esso c’era solo una specie di trailer che spiegava le meccaniche di gioco, ma non c’era alcuna possibilità di provarlo.

 

1loDXv8

dvsiS1g

 

Speriamo che per le prossime edizioni gli stand relativi alla vendita di videogiochi aumentino di numero, che ai possessori dei pass stampa sia data la possibilità di saltare le file e magari anche l’apertura di un ulteriore padiglione per la fiera, in modo tale da renderla ancora più ricca e attraente.

Lascia un commento