Videogiochi cattivi – Mortal Kombat

FATALITY!

Ma non possiamo, nel parlare di Mortal Kombat, non citare quello che è il vero simbolo della serie. Quello per cui il gioco è diventato famoso, diventato anche oggetto di tormentoni e parodie.

C’è qualcosa di antico e tremendo nel concetto del colpo di grazia. Qualcosa che riporta alla mente le arene dei gladiatori della Roma di duemila anni fa, vero esempio di crudeltà e di disperata sopravvivenza del più forte.

Introdurre la Fatality, fu certamente una trovata geniale e fonte di grande fortuna. Diventò il marchio di fabbrica del brand, e vero motivo per giocare una partita a Mortal Kombat.
Negli anni 90, in cui la diffusione delle informazioni non era capillare come oggi grazie ad internet, era molto faticoso trovare indizi su quali fossero le giuste combinazioni per eseguire una Fatality. Diventava necessario coalizzarsi con gli amici o spiare un altro giocatore al cabinato per riuscire a carpirle, oltre a seguire varie riviste di videogiochi del tempo, nella speranza di una guida.

Immagine alloggiata da servimg.com

Cambiano i tempi, ma le abitudini restano. La celebre e truculenta Fatality di Sub-Zero, qua sopra tratta da Mortal Kombat (1992), sotto da Mortal Kombat (2011). Da perdere la testa!

Immagine alloggiata da servimg.com

Le Fatality furono talmente tanto importanti per Mortal Kombat, che dal seguito ne furono introdotte delle varianti:

  • Le Brutality, simile alla Fatality ma in cui l’avversario viene fatto a pezzi dopo una lunga serie di colpi.
  • Le Friendship, in cui il personaggio si limita a rendersi ridicolo senza uccidere l’avversario.
  • Le Babality, in cui l’avversario sconfitto viene tramutato in bambino.

 

La lista delle Fatality si aggiorna nel tempo, introducendone di nuove:

  • Animality, delle variazioni in cui il personaggio si tramutava in animale prima di uccidere l’avversario sconfitto.
  • Hara-Kiri, in cui l’avversario sconfitto può suicidarsi, anzichè essere ucciso dall’avversario (solo su MK: Deception).
  • Heroic Brutality, in cui il vincente si limita a stordire l’avversario (solo su MK vs DC Universe).
  • Faction Kill, in cui il vincente chiama un compagno della propria fazione per finire l’avversario (Mortal Kombat X).

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »