Mortal Kombat al cinema

La crescente popolarità di Mortal Kombat, unita ad un crescente interesse per la case di produzioni cinematografiche verso i videogames, desiderose di cavalcarne il successo commerciale, portò all’inevitabile sbarco della saga di Midway sul grande schermo.

Nel 1995 venne realizzato la prima trasposizione cinematografica. Alla regia, Paul W.S. Anderson, che dirigerà in seguito altri film basati su brand videoludici, come Resident Evil (2002) e Alien Vs Predator (2004). Merita menzione anche il film di fantascienza Punto di Non Ritorno (Event Horizon, 1997).

Il film non si discosta molto dalla trama dei primi due capitoli di Mortal Kombat, in cui i protagonisti dovranno impedire all’Outworld di vincere per la decima volta il torneo, che permetterebbe loro di invadere la Terra (Earthrealm).

Immagine alloggiata da servimg.com

I personaggi protagonisti sono Liu Kang (Robin Shou – nella foto sopra), Johnny Cage (Linden Ashby) e Sonya Blade (Bridgette Wilson). Una menzione speciale merita la presenza di Christopher Lambert nel ruolo di Raiden (foto sotto).

Immagine alloggiata da servimg.com

Il film ottenne un successo strepitoso al botteghino, ed ancora oggi è ritenuto uno dei migliori film tratti da un videogioco, considerando anche la difficoltà di una simile trasposizione.

Fu inevitabile l’arrivo del sequel, Mortal Kombat: Distruzione Totale (1997), di qualità di gran lunga inferiore e bocciato anche al botteghino.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »