Spyro Reignited Trilogy: L’avventura… ricomincia

Spyro Reignited Trilogy: L’avventura… ricomincia

0

A vent’anni dal suo esordio su PS One, il celebre draghetto viola ritorna sulle console dell’attuale generazione con la Spyro Reignited Trilogy.

I ragazzi di Toys for Bob, supervisionati da Activision, hanno dato vita al remake delle prime tre avventure di Spyro rendendo giustizia a tre titoli che hanno fatto sognare i ragazzini dell’epoca nonostante le limitazioni tecniche della prima PlayStation.

Spyro Reignited Trilogy Screenshot 01

Nel primo episodio, Spyro the Dragon, il draghetto e la libellula Sparx sempre al suo fianco dovranno vedersela con Nasty Norc, un orco malvagio che ha trasformato tutti i draghi in statue di cristallo in seguito ad alcuni commenti relativi alla sua “bellezza”.
Nonostante un comparto narrativo piuttosto superficiale, è il gameplay semplice ma allo stesso tempo divertente che fatto la fortuna del gioco. Il nostro obiettivo è quello di esplorare i 6 macro mondi, ognuno composto da diversi livelli, liberando i draghi dalla loro prigionia e recuperando i tesori rubati sfruttando al meglio le abilità di Spyro, ovvero incornate, fiammate e planate.

Spyro Reignited Trilogy Screenshot 02

Nel secondo episodio della trilogia, Spyro 2: Ripto’s Rage (conosciuto anche come Gateway to Glimmer), Spyro e Sparx vogliono godersi un po’ di meritato riposo sulla spiaggia dopo le fatiche del primo capitolo. Attraversando il portale che avrebbe dovuto portarli al mare però, i due si ritrovano nel mondo di Avalar dove fanno la conoscenza di tre nuovi personaggi: Hunter, Elora e il Professore e di un nuovo nemico, Ripto con i suoi scagnozzi Gulp e Crush, che con la sua magia sta portando il bello e il cattivo tempo ad Avalar.
Tra le novità di questa seconda avventura c’è sicuramente una narrativa più curata ed un gameplay ampliato dall’introduzione di nuove abilità per Spyro, come la possibilità di nuotare ed eseguire le incornate verso il basso, ma anche livelli più variegati, minigiochi divertenti e boss fight.

Spyro Reignited Trilogy Screenshot 03

La trilogia si conclude con Spyro: Year of the Dragon dove la malvagia Maga ha incaricato la sua apprendista Bianca di rubare tutte le uova di drago e di portarle nei Mondi Dimenticati. Naturalmente Spyro è il solo che può portare a termine la missione e recuperare tutte le uova ma, durante la sua avventura, stringerà delle nuove amicizie con personaggi che potranno essere giocabili in alcuni livelli speciali, andando a variegare sempre più il gameplay già ricco di sezioni platform, minigiochi vari e intense boss fight.

Spyro Reignited Trilogy Screenshot 04

Con la Spyro Reignited Trilogy, i giocatori che hanno vissuto le origini di Spyro su PlayStation si ritroveranno un gameplay sostanzialmente identico a quello dell’era PS1. Le uniche novità degne di nota sono l’introduzione dei punti abilità anche nel primo episodio e la rotolata laterale, presente inizialmente solo nel primo gioco, sarà disponibile anche nei capitoli successivi.

Coloro che invece giocheranno i tre titoli ora per la prima volta, probabilmente li reputeranno giochi troppo semplici. Infatti basteranno poche ore per completare i singoli giochi e saranno necessarie meno di 20 ore per completare l’intera trilogia al 100%.

Spyro Reignited Trilogy Screenshot 05

Sul lato tecnico, Toys for Bob ha ravvivato la fiamma di Spyro grazie ad una direzione artistica eccellente, in particolar modo per quanto riguarda la caratterizzazione dei draghi del primo episodio e di tutti i personaggi secondari, che ora possiedono  una personalità ben precisa.

L’intera trilogia è doppiata in italiano e, con la localizzazione dei giochi, anche i nomi di alcuni livelli che nei giochi originali erano in inglese sono stati tradotti. Inoltre i più nostalgici potranno godere della colonna sonora originale oppure ascoltare le nuove musiche dinamiche, arrangiate partendo comunque da quelle originali.

Spyro Reignited Trilogy non è esente da difetti. Abbiamo riscontrato qualche problemino come lievi cali di frame rate e caricamenti leggermente lunghi ma niente di così grave da influire negativamente sull’esperienza di gioco.

Spyro Reignited Trilogy Screenshot 06

Spyro Reignited Trilogy è la conferma che alcuni videogiochi non invecchiano mai. Grazie ad un comparto tecnico rinnovato e ben diretto, la fiamma di Spyro brucia ora più viva che mai.

Aiutateci a crescere con un like :
RSS
Facebook
Facebook
Instagram
YouTube
Google+
Google+
https://www.yessgame.it/playstation-4/spyro-reignited-trilogy-recensione/
Follow by Email

Spyro Reignited Trilogy

7.7

Grafica

8.0/10

Storia

7.5/10

Longevità

7.0/10

Gameplay

8.0/10

Audio

8.0/10

Pro

  • Spyro è più in forma che mai
  • Ogni personaggio ha una propria personalità
  • Tre mondi vivi e ricchi di dettagli
  • Il gameplay non ha risentito minimamente degli anni

Contro

  • Piccole lacune tecniche
  • Piuttosto semplicistico per i giocatori di oggi

Articoli Correlati

About author

Canessio

Cresciuto con Crash Bandicoot e Pokemon. Condivido la passione per i videogiochi con quella per il calcio e l'informatica.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.