Assassin’s Creed Odyssey: L’odissea di un brand

Dopo un’estenuante viaggio nell’Antica Grecia di Assassin’s Creed Odyssey, ecco le nostre considerazioni.

Odissea. Mai un titolo è stato più azzeccato di questo.
A primo impatto il termine “odissea” fa pensare ad un viaggio lungo e pieno di pericoli proprio come quello affrontato da Ulisse però, più a fondo, rappresenta alla perfezione l’andamento del brand, tra i più importanti di casa Ubisoft.

Tanti alti ma anche molti bassi in questo cammino iniziato nel 2007 con il primo Assassin’s Creed. Con Odyssey però la casa francese vuole continuare quel processo di rinnovamento iniziato con Origins e lo fa sfruttando la solita base costruita con il capitolo egizio.

Assassin's Creed Odyssey 01

In Assassin’s Creed Odyssey fa il suo ritorno il personaggio di Layla Hassan, che questa volta è intenta nell’analisi della Lancia di Leonida, su cui trova il sangue di due fratelli guerrieri e decide di riviverne le gesta attraverso l’Animus.
Proprio l’Animus ci catapulta nel 5° secolo a.C. durante la guerra del Peloponneso, tra spartani e ateniesi. Per la prima volta ci offre la possibilità di scegliere tra un protagonista maschile o femminile (Alexios o Kassandra) che, da misthios (mercenario), avrà un ruolo fondamentale per gli esiti della guerra. Non preoccupatevi però perché la scelta del sesso del protagonista non avrà alcun tipo di influenza sugli eventi di gioco.

Assassin's Creed Odyssey 02

La storia segue tre grandi filoni narrativi. Il primo è relativo al protagonista e al suo ruolo all’interno della guerra; il secondo è dedicato alla lotta contro una setta che agisce dietro il velo dell’anonimato; infine il terzo e più avvincente è legato alla sfera mitologica.
La progressione della storia è tutto fuorché lineare, grazie ad un interessante e ben pensato sistema di scelte che influirà non solo sugli eventi principali ma anche sulle missioni secondarie ad essi collegate.

A livello di gameplay viene dato un peso maggiore rispetto al passato alla componente esplorativa tanto che l’apposita Modalità Esplorazione elimina ogni tipo di indicatore lasciando il compito al giocatore di scoprire le prossime destinazioni in base esclusivamente ai dialoghi con i vari NPC presenti nell’immensa mappa di gioco.

Assassin's Creed Odyssey 03

Il motore di gioco e le meccaniche di combattimento sono rimasti pressoché gli stessi di Origins ma alcune novità hanno arricchito la già appagante esperienza di gioco: l’assenza dello scudo velocizza l’azione con le parate che possono essere eseguite con il tempismo giusto con le proprie armi, un albero delle abilità rinnovato e suddiviso in tre grandi gruppi (Cacciatore, Guerriero e Assassino) consente di adattare le abilità dei protagonisti al proprio stile di gioco ed un livello di difficoltà dinamico che si adegua al livello attuale del giocatore.

In Odyssey ritornano anche feature viste in alcuni episodi precedenti, come i mercenari più aggressivi che mai, la fida aquila con cui potremo esplorare i dintorni e le sezioni navali, non al livello di Black Flag chiaramente, viste le limitazioni dell’epoca, ma semplici ed efficaci.

Assassin's Creed Odyssey 04

Assassin’s Creed Odyssey è un gioco veramente immenso e la Grecia proposta nasconde alcuni scorci da brivido. Saranno necessarie almeno 50 ore di gioco per completare la quest principale, molte di più se volete completare tutte le attività secondarie e magari scoprire i ben 9 finali disponibili (qui la nostra guida a riguardo).

Sarebbe potuto essere a mani basse il punto più alto raggiunto dalla serie nel corso degli anni ma c’è un però.
Data la grandezza del titolo e l’elevata quantità e qualità dei dettagli, qualche bug e glitch grafico è normale che sia scappato agli sviluppatori (forse più di qualcuno); a questi aggiungete poi dei tempi di caricamento non proprio celeri, un eccessivo ricorso al farming specialmente nelle fasi finali ed una narrativa che sembra trascurare gli eventi nell’epoca attuale, ed ecco che la valutazione finale non può che essere più bassa del previsto.

Assassin's Creed Odyssey 05

Alla fine dei giochi Assassin’s Creed Odyssey rimane un titolone, che prosegue l’opera iniziata con Origins di portare la saga di Assassin’s Creed sui lidi del genere action-RPG. Il lavoro di Ubisoft è stato egregio, peccato per le eccessive problematiche sul lato tecnico ed ad un’attenzione che poteva essere maggiore per alcuni elementi di gioco. Noi siamo comunque fiduciosi nel fatto che il capitolo che verrà risolverà la maggior parte degli errori ancora presenti in Odyssey portando la saga al suo massimo splendore.

Assassin's Creed Odyssey

8.2

Grafica

7.5/10

Storia

8.0/10

Longevità

9.0/10

Gameplay

8.5/10

Audio

8.0/10

Pro

  • Un gioco immenso
  • Una Grecia Antica ricca di scorci memorabili
  • Interessanti novità di gameplay
  • Ottimo sistema di scelte e conseguenze

Contro

  • Bilanciamento non sempre adeguato
  • Diverse problematiche sul lato tecnico

Related posts

GTA V: Soluzione Granate Fumogene [Approccio d’astuzia]

Elcaste80

Nuovo video gameplay per Persona 5

LordOfDamned85

Tekken World Tour 2019: I dettagli della terza stagione

Canessio

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all'utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nel documento "Privacy e Cookies Policy". Accetto Leggi il documento Accetta Leggi Tutto

Translate »