Assassins Creed Valhalla recensione

Assassin’s Creed Valhalla recensione, il nuovo titolo di Ubisoft a seguito di Watch dogs Legion è sbalorditivo. La Ubisoft ha ambientato il gioco sulla storia di popolazioni vichinghe che si stanziano nel regno d’Inghilterra in cerca di bottino e terre da razziare. I vichinghi hanno sempre avuto quest’abitudine di razziare in cerca di bottino e risorse fondamentali per la crescita della loro economia e quindi anche della propria sopravvivenza.

I vichinghi vivevano in luoghi dove la sopravvivenza era difficile, a causa del freddo non avevano la possibilità di seminare i campi per raccogliere del grano da cui ricavare il pane, vedevano l’Inghilterra un posto magnifico per la crescita della propria popolazione considerato che il terreno era buono per la semina e un buon raccolto era garantito, c’è da dire che non tutti avevano la voglia di insediarsi infatti molti continuarono a razziare in giro per l’Europa.

assassin's creed valhalla recensione

Assassin’s creed Valhalla recensione: Info uscita

Data di uscita: 10 novembre 2020
Prezzo a partire da 54,99€
Genere: Avventura
Durata al completamento totale e per platino è di circa 120H
Modalità di gioco Singleplayer
Oltre assassin’s creed valhalla recensione sono presenti altre guide all’interno del sito: Guida al platino,

Assassin’s creed Valhalla recensione: Gameplay

Il gioco è un open world di azione e avventura, ha una trama interessante che segue le vicende dei vichinghi in cerca di onore e gloria in terra inglese. Comincia tutto con Eivor nella terra fredda e gelida Norvegese fino ad arrivare nelle campagne d’Inghilterra d’oriente del 9°Sec. d.C. Eivor è in cerca di alleati per il clan e durante la storia avrete la possibilità di risolvere misteri e saccheggiare in giro per la mappa, molte risorse vi serviranno per sviluppare l’insediamento e per migliorare il vostro equipaggiamento.

Le meccaniche di combattimento sono molto belle con diverse schermate di fine combattimento, crude e violente. C’è la possibilità di cambiare il proprio equipaggiamento come asce, lance e spade ecc. inoltre avete la possibilità di aggiungere uno scudo alla seconda mano oppure un altra ascia per rendere i combattimenti molto più dinamici, ma perderete molta più salute se vi dovessero attaccare.

Una cosa diversa rispetto agli altri assassin’s creed è la presenza di sfide carismatiche, in questo caso sono presenti delle sfide di rime e se vinte riceverete del denaro e aumenterete le vostre abilità carismatiche, il carisma è una meccanica aggiuntiva rispetto ai precedenti titoli della saga. Se perderete, perdete il denaro scommesso ma potrete recuperarlo ripetendo la sfida cercando di vincerla. Portare il carisma a un determinato livello vi permetterà di sbloccare nuove interazioni fra personaggi durante la storia.

Assassin’s Creed Valhalla recensione: Insediamento

L’insediamento su Assassin’s creed Valhalla può progredire esclusivamente attraverso le scorte che andrete a saccheggiare in giro per il mondo di gioco. Vi serviranno i materiali grezzi che si possono trovare nei monasteri da razziare e delle scorte ottenibili in alcuni scrigni sparsi nella mappa. Alcuni degli edifici dell’insediamento sono la caserma, la fucina del fabbro, l’emporio, l’allevamento dei polli, il forno ecc. Ogni edificio ci permette di avere alcuni benefici, ad esempio il forno ci permette di avere il 25% in più di salute a seguito dei banchetti, la caserma vi permette di personalizzare il proprio equipaggio razziatori, ecc.

A un certo punto, migliorando il proprio insediamento riuscirete a sbloccare i banchetti. Questi non solo migliorano le abilità del proprio personaggio, ma anche del equipaggio e vi consentiranno di avere molti Bonus statistici sull’attacco, salute e altro. Per dare inizio al banchetto bisogna spendere un po’ di argento e per dare inizio alla festa bisogna suonare la campana all’entrata della casa lunga.

Assassins Creed Valhalla x 3
Assassin’s creed valhalla recensione

Assassin’s Creed Valhalla recensione: Conclusione

Il miglior gioco dell’anno per il suo genere (avventura), la trama particolare e l’ambientazione nella cultura norrena, spinge a cercare la gloria, avventure e ad accettare sfide di tutti i tipi. Assassin’s creed mette i brividi, prima di cominciare il gioco potrete impostare la difficoltà in cui volete giocare, ma non preoccupatevi se avete voglia di avere una sfida meno impegnativa potrete benissimo cambiarla quando volete durante il gioco, comunque la difficoltà di gioco scelta non influenzerà il platino.

Il gioco con l’esclusiva trama principale può durare circa 65 ore, ma se gli aggiungete tutte le trame secondarie e il platino, il tempo di gioco all’incirca raddoppia.

L’unica critica negativa è nel doppiaggio, molte volte è capitato che i discorsi risultavano sfasati e incompleti. Potete recuperare i discorsi detti leggendo i sottotitoli, comunque l’audio generale si inserisce perfettamente nel contesto di gioco.

La ubisoft all’interno del gioco ha censurato i rapporti sessuali ma non nasconde i flirt fra uomini. E sotto questo punto di vista è uno fra i primi giochi tripla A che inserisce flirt di questo genere in un video gioco.

Assassin’s creed Valhalla recensione termina qui se ti è piaciuto assassin’s creed valhalla recensione e vuoi guardare qualche live sul gioco seguimi su canali Twitch e Youtube.
Per vedere altre recensioni o guide sempre su Yessgame clicca qui, altrimenti clicca qui per tornare alla schermata iniziale. Se avete qualche domanda potete scrivere qui sotto nei commenti.

Strema110

Assassin's Creed Valhalla recensione

€ 54,99
9

Storytelling

9.2/10

Gameplay

9.0/10

Audio

8.6/10

Grafica

9.0/10

Longevità

9.0/10

Pro

  • Trama da brividi
  • Grafica eccezionale
  • Finali di combattimento crudi e violenti

Contro

  • Discorsi sfasati e a volte mancanti
One thought on “Assassin’s Creed Valhalla recensione”

Lascia un commento