Crea sito

Close To The Sun,a distanza di qualche mese dall’uscita su PC, fa capolino su console. Come sarà andata? Venite a scoprirlo nella nostra recensione!

GIOCATO SU : PS4 standard

 

Storm in a Teacup, sviluppatore italiano, porta su console la sua opera più recente ovvero Close To The Sun. Il risultato è altalentante e costituito da alti e bassi di diversa natura,che andrò a snocciolare punto per punto.

 

TRAMA

La trama di Close To The Sun è sicuramente l’elemento più caratteristico del gioco, fornendo un incipit iniziale davvero molto interessante. Ci troviamo all’alba del 20esimo secolo,siamo nei panni di Rose Archer, sorella della rinomata ricercatrice Ada Archer che si trova a bordo della prestigiosa nave Helios. Rose riceve una lettera dalla sorella che la invita sulla nave e da lì in poi il gioco si lascia scoprire col passare dei capitoli che sono in tutto 10. Nonostante la premessa inziale sia davvero interessante,la trama diventa via via più scontata e perde di originalità col passare delle ore di gioco,davvero pochine (5 ore circa). Presenti personalità illustri come Nikola Tesla, parte integrante della trama,aggiunta gradita e che denota la volontà di trasportare completamente il giocatore in quell’epoca.

Close To the sun

GAMEPLAY

Il gameplay del gioco è molto essenziale e pulito, con alcune fasi di inseguimento alternate a quelle (tante) di esplorazione. Uno “scambio” che funziona bene in definitiva,anche se non mancano le imperfezioni. Ad esempio, in alcune fasi la reattività dei comandi lascia a desiderare così come gli enigmi che sono a malapena passabili poiché sono troppo semplici. Tuttavia, l’interattività del gioco è limitata, portandoci ad interagire con pochi elementi a schermo e sempre alla stessa maniera, non rinnovandosi nel corso dei capitoli.

In definitiva, il gameplay è buono ma con qualche difetto che però non inficia troppo l’esperienza.

Close To The sun

 

GRAFICA
Croce e delizia del gioco è proprio questo comparto. Graficamente Close To The Sun è un titolo valido, evidenziando le potenzialità dell’Unreal Engine 4 e una padronanza di buon livello. Spesso però accade che gli ambienti siano ripetitivi oppure che ci siano dei cali di framerate specialmente nel capitolo 8 dove sono vistosi ma sopratutto vanno a disturbare l’intera esperienza, specialmente in fasi non concitate e con nessun nemico sullo schermo.

Nonostante le ambientazioni,come detto in precedenza siano ripetitive in alcuni casi, sono ben riprodotte e curate (ad eccezione di qualcuna che risulta più anonima) con effetti di illuminazione tutto sommato buoni.

Close to the sun

Close To The Sun

 

AUDIO

L’aspetto che più mi ha colpito, in positivo, è quello del sonoro. E’ innanzitutto interamente localizzato in italiano (anche se alcune frasi non sono state tradotte, ma può capitare) quindi è presente anche il doppiaggio di ottima qualità se consideriamo la natura del gioco.

Le musiche sono coinvolgenti e sopratutto si adattano perfettamente ai cambi tra fasi di esplorazione e di fuga. Sicuramente è il comparto che risalta di più rispetto agli altri.

 

COMMENTO FINALE

Close To The Sun si conferma un videogioco discreto, ambizioso a livello di trama, contornato da un buon comparto grafico non esente però da difetti più o meno trascurabili. Il gameplay, essenziale, è efficace ma solo in determinate fasi, in altre risulta un tantino frustrante. La trama, come detto prima, si rivela banale sopratutto nella seconda metà del gioco e finisce per perdere quel luccichio di originalità dell’incipit iniziale.

In conclusione, non sono stati effettuati miglioramenti o aggiunte di sorta che possano giustificare l’acquisto a chi l’ha già giocato su PC, mentre è consigliato per chi non ha mai avuto a che fare col team italiano.

 

Close To The Sun

7.3

Trama

6.8/10

Gameplay

7.0/10

Grafica

7.2/10

Longevità

6.5/10

Audio

9.0/10

Pro

  • Buon utilizzo dell'UE 4..
  • Trama ambiziosa..
  • Ottimo comparto audio
  • Buona alternanza tra le diverse fasi

Contro

  • ..non esente da difetti
  • ..che si perde nel corso dei capitoli
  • Scarsa longevità e rigiocabilità

Lascia un commento