Crea sito

Red Dead Redemption 2 potrebbe avere una modalità Battle Royale, ma non sarebbe un clone di Fortnite.

La posizione di Rockstar e Take-Two su Red Dead Redemption 2 e l’approccio che stanno attuando con lo sviluppo del gioco è stato piuttosto ammirevole fino ad ora. Anche se ovviamente sperano in un gioco di successo, che probabilmente sarà, la monetizzazione non è la loro preoccupazione principale. La loro preoccupazione riguarda, prima di tutto, fare un grande gioco.

Questa stessa filosofia sta governando tutto ciò che stanno facendo con Red Dead Redemption 2, inclusa la prospettiva di avere una modalità royale di battaglia nel gioco. In un’intervista a Game Daily, il CEO di Take-Two, Strauss Zelnick ha dichiarato che, sebbene non stiano escludendo una modalità da Battle Royale in Red Dead Redemption 2, non è qualcosa che vogliono fare semplicemente per inseguire una tendenza. Vogliono solo includere qualcosa nel loro gioco se è “al servizio dell’esperienza di intrattenimento di base”.

“Se uno è eccessivamente derivato dal successo di un altro, sei praticamente sicuro che non avrai il tuo successo, perché nessuno sta cercando un clone di Fortnite. Magari avessimo Fortnite – non lo facciamo – quindi il desiderio di avere Fortnite non mi aiuterà”.

“Ciò non significa che non useresti una meccanica che si trova in altri giochi”, ha continuato. “Di certo non siamo contrari all’usare qualcosa creato da qualcun altro al servizio di una buona esperienza nei nostri stessi giochi”. “Quindi ci sono momenti in cui potresti scegliere di essere un derivato per una piccola parte di un gioco. Ma Se trasformassimo una versione imminente del gioco in una versione triste e diluita di Fortnite, posso assicurarti che fallirebbe, oltre a essere imbarazzante [per il marchio].

Red Dead Redemption 2 sarà rilasciato il 26 ottobre per Xbox One e PS4.

Lascia un commento