Crea sito

Game Freak si prende una pausa dal brand Pokemon. Cosa troverete nel piccolo villaggio di Little Town Hero? Scopritelo nella nostra recensione.

Axe è un giovane ragazzo nato e cresciuto in un piccolo villaggio isolato dal mondo. A nessuno dei suoi abitanti però è concesso di oltrepassarne i confini perché attraversare le mura di un enorme castello è l’unico modo per raggiungere il mondo aperto. Il sovrano del castello tuttavia, per garantire una maggiore protezione agli abitanti del villaggio, ha proibito tutti gli spostamenti in uscita dal villaggio.

Il protagonista è un giovane che vuole scoprire il mondo e per questo, insieme ai suoi amici, cerca un modo per intrufolarsi nel castello e andare a scoprire le bellezze del mondo.
Il tentativo di fuga fallisce quindi Axe è costretto a tornare al suo lavoro nella miniera dove però trova una strana pietra. Questa gemma gli conferisce il potere straordinario di combattere i mostri che improvvisamente appaiono nel villaggio ed iniziano ad attaccare i suoi abitanti.

Little Town Hero - Screenshot 1

La trama fa veramente fatica ad ingranare e di certo non aiuta una caratterizzazione approssimativa dei personaggi: i protagonisti dell’avventura sono individui stereotipati mentre gli abitanti del villaggio sono letteralmente presi e copiati, anche nelle stesse location, con pochissime possibilità di interazione.

Per essere un JRPG, Little Town Hero è un titolo piuttosto breve che si può completare in una ventina di ore, considerando sia la quest principale che tutte le missioni secondarie.

COMBAT SYSTEM UNICO

Spostiamoci sul gameplay del titolo e andiamo a scoprire un combat system davvero unico nel suo genere.

Il combattimento a turni è basato fondamentalmente su due elementi: Izzit e Dazzit. I primi sono le idee delle abilità che potremmo usare in battaglia mentre gli altri sono la trasformazione dei primi in abilità concrete convertendo dei punti che si ricaricano ad ogni turno.
Ad aumentare ulteriormente il tasso di difficoltà c’è un pizzico di strategia perché ogni Dazzit ha dei punti di attacco e di difesa e il giocatore deve scegliere attentamente quali Izzit convertire per riuscire a eliminare tutti i Dazzit nemici e garantirsi una chance per fare breccia negli scudi (Guts) e colpire i punti vita dell’avversario.
Infine i nostri Dazzit possono essere potenziati spendendo i punti Eureka ottenuti nel corso dell’avventura.

Little Town Hero - Screenshot 2

Per concludere la spiegazione sul combat system, dobbiamo parlare degli spostamenti. Le macro aree del villaggio, durante le battaglie, sono divise in caselle e, dopo ogni turno, dovremo lanciare un dado per spostarci. Nella casella del turno successivo potremo incontrare i nostri amici oppure elementi ambientali in grado di fornire un utile supporto per la battaglia.

Little Town Hero - Screenshot 3

Purtroppo questo sistema di combattimento unico ed interessante ha delle lacune piuttosto importanti. I combattimenti sono veramente lunghissimi e raramente terminano in meno di mezz’ora; inoltre il successo o la sconfitta sono troppo spesso determinati dal caso e il bilanciamento di nemici e abilità è praticamente assente.

OCCASIONE SPRECATA

Il budget a disposizione di Game Freak per la realizzazione di Little Town Hero è stato sicuramente un budget ridotto, lo abbiamo già visto con i modelli clonati degli abitanti del villaggio. Però abbiamo riscontrato una certa ripetitività anche nelle animazioni dei Dazzit.

A livello di performance poi non ci sono differenze sostanziali tra la versione TV e quella portatile ma, per entrambe, bisogna segnalare importanti freeze quando si interagisce con determinati NPC.

A risollevare le sorti di un comparto tecnico altalenante, ci pensa Toby Fox (lo sviluppatore di Undertale) con la sua colonna sonora che riesce a creare una certa atmosfera all’interno del villaggio.

Little Town Hero - Screenshot 4

In definitiva, Little Town Hero è la classica occasione sprecata. Le idee ci sono ma, concedetemi il termine, non sono state convertite in elementi concreti (Dazzit) nel modo migliore e non abbiamo la certezza che tutte le lacune riscontrate siano dovute a una questione di budget.
Ci sentiamo comunque di consigliare Little Town Hero a tutti coloro che vogliono sperimentare un gameplay unico e godere delle magiche melodie di Toby Fox.

Little Town Hero

6.8

Grafica

6.5/10

Audio

9.0/10

Gameplay

6.5/10

Trama

6.0/10

Longevità

6.0/10

Pros

  • Combat system unico nel suo genere
  • Le musiche di Toby Fox sono sempre una certezza

Cons

  • Scontri eccessivamente lunghi
  • Personaggi senza carattere
  • Diverse incertezze tecniche

Lascia un commento