Crea sito

Sono passati alcuni mesi dall’uscita di Pokemon Let’s Go Pikachu & Eevee e, dopo una lunga prova con entrambi i titoli, ecco le nostre considerazioni.

Cercando di essere il più obiettivo possibile nonostante il fan di vecchia data che alberga in me, vi accompagnerò in questo nuovo viaggio all’interno della regione di Kanto.

Innanzitutto, per chi non conoscesse Pokemon Let’s Go, si tratta sostanzialmente di un remake di Pokemon Giallo, il capitolo della serie uscito su Game Boy e che strizzava l’occhio al cartone animato che spopolava tra i bambini dei primi anni 2000.

A differenza di tutti gli altri titoli della serie in cui è possibile scegliere il proprio starter, in Giallo e dunque anche in Let’s Go questa scelta è preclusa perché ad accompagnarci ci saranno rispettivamente Eevee o Pikachu, a seconda della versione che si sta giocando.

Pokemon Let's Go Screenshot 01

TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Durante il nostro cammino per diventare Campione della Lega Pokemon, abbiamo sentito un forte dualismo tra tradizione e innovazione.

Le mappe di gioco sono rimaste invariate nella loro struttura a tiles ma, sotto questa nuova veste grafica, riescono ad esprimere tutta quella personalità che già si percepiva all’epoca del Game Boy.

Pokemon Let's Go Screenshot 02

Le MN sono completamente assenti. Il nostro partner però sbloccherà nel corso dell’avventura diverse abilità che ci permetteranno di volare da una città all’altra, spostare macigni, attraversare specchi d’acqua e illuminare i percorsi più bui.

Un’altra delle novità più importanti di questa coppia di titoli è l’assenza degli incontri casuali. Sarà infatti possibile osservare le varie creature nel loro habitat e saremo noi ad andare da loro per provare la cattura, che è l’altra meccanica profondamente rinnovata rispetto al passato. I combattimenti per indebolire i pokemon selvatici sono stati eliminati del tutto (solo i leggendari continuano ad avere la fase di battaglia che precede quella di cattura) e ci ritroveremo dunque, proprio come il titolo mobile, a lanciare Poke Ball cercando di colpire pokemon in costante movimento sullo schermo e con pattern diversi a seconda della specie. In nostro soccorso ci saranno le bacche che, se lanciate ai pokemon selvatici, potranno semplificare la cattura.

Pokemon Let's Go Screenshot 03

Le lotte pokemon in Let’s Go sono quindi esclusive degli scontri con gli altri allenatori quando gli sguardi si incrociano ma queste hanno perso buona parte della componente strategica in quanto le abilità dei pokemon sono assenti. Sono presenti comunque nature, IV e EV.

Generalmente il livello di difficoltà non cresce più di tanto nel corso dell’avventura e, nonostante un’IA che riesce sempre a metterci in difficoltà con una sapiente alternanza di attacchi fisici e di stato, la presenza del nostro starter con statistiche già potenziate al massimo e la possibilità di apprendere un set di mosse dagli effetti devastanti, rende molto più semplici anche gli scontri più ostici. Inoltre la possibilità di nutrire tutti i nostri compagni con delle speciali caramelle in grado di aumentare determinate statistiche ci permetterà di avere delle vere e proprie macchine da battaglia già nelle fasi iniziali, con l’aggiunta che l’esperienza ottenuta, in battaglia o in seguito ad una cattura, verrà distribuita tra tutti i membri della nostra squadra velocizzando così il livellamento.

Pokemon Let's Go Screenshot 04

Una volta saliti sul trono della Lega Pokemon e raggiunto l’endgame, Pokemon Let’s Go non ha molto da offrire. Ci sono gli Esperti, allenatori che utilizzano un singolo pokemon e devono essere affrontati in battaglie 1vs1 con lo stesso loro pokemon per determinare il più forte della regione di Kanto ma oltre a questo non c’è nient’altro.

Pokemon Let's Go Screenshot 05

Dal punto di vista tecnico, Pokemon Let’s Go Pikachu e Eevee è davvero molto ispirato, con modelli ben caratterizzati e ambientazioni vive. Il riarrangiamento della colonna sonora originale poi fa riecheggiare nella memoria i tempi trascorsi nella spettrale Lavandonia e nelle altre città di Kanto.

Ci sono poi alcune chicche pensate appositamente per i giocatori di vecchia data. È possibile scegliere di ascoltare la colonna sonora originale a 8 bit mentre tutti gli attacchi utilizzeranno gli stessi effetti sonori che avevano su Game Boy. Allo stesso modo gli sprite dei mostriciattoli tascabili della propria squadra ricordano molto quelli pixelati delle prime generazioni di giochi.

Pokemon Let's Go Screenshot 06

Pokemon Let’s Go Pikachu e Eevee con il loro dualismo tra innovazione e tradizione rappresentano dunque un “ponte” non solo tra le vecchie e le nuove generazioni di giocatori ma anche tra le nuove generazioni di giochi che vedranno la luce prossimamente sulla più potente e versatile Nintendo Switch concludendo di fatto la gloriosa epoca di Nintendo 3DS.

Tutte le nostre recensioni le trovate nella sezione dedicata.

Pokemon Let's Go Pikachu & Pokemon Let's Go Eevee

€ 59.99
8.4

Gameplay

8.5/10

Controlli

8.5/10

Longevità

8.0/10

Grafica

8.5/10

Audio

8.5/10

Pros

  • La bellezza della regione di Kanto
  • Nuove meccaniche innovative
  • Piacevole per fan di vecchia data e non

Cons

  • Difficoltà non troppo elevata
  • Post-game poco ispirato

Lascia un commento